Alberto Matano è gay? La domanda impazza su Google

C’è chi dice che la curiosità è donna, ma forse sarebbe il caso di dire che sia telespettatore. I personaggi pubblici da molto tempo single e dai modi gentili fanno scaturire spesso una domanda che viene poi digitata sui motori di ricerca: è gay?

Ce lo dice Google Trends. Tra le parole chiave associate a “gay” troviamo spesso i nomi di personaggi famosi, da Federico Fashion Style al neo-vincitore di Sanremo Mahmood, passando per l’opinionista Gianni Sperti  o addirittura il vice-premier Di Maio.



In altre parole, nessuno crede più alla figura dello scapolo d’oro. Uno di questi è sicuramente Alberto Matano, il “mezzobusto a figura intera” (e che figura!) del TG1, di cui è alla guida.

Alberto a 46 anni è un uomo dal grande fascino, realizzato lavorativamente e con un’ottima forma fisica. Alterna infatti il suo lavoro alla palestra,  come si vede dal suo Instagram, dove alle foto in sala pesi alterna scatti con i suoi due amori: i nipoti.

Nonostante ciò, nessuna traccia di frequentazioni femminili. Il giornalista non ha una compagna e non è mai diventato padre. Così ci risiamo: negli ultimi giorni tra le query su Google associate alla parola “gay” appare “alberto matano gay”. L’impennata di curiosità nei suoi confronti è tanta, circa il +250% stando alle statistiche del più grande motore di ricerca al mondo. Probabilmente tale aumento è causato da una crescente visibilità, per via della sua partecipazione a Domenica In e dell’inizio del suo nuovo programma Photoshop.

La risposta alla domanda da cui siamo partiti, cioè “Alberto è Matano è gay?“, non ce l’abbiamo. Il giornalista è molto riservato riguardo la sua vita privata. Qualora lo fosse, un coming out farebbe sicuramente piacere alla comunità LGBT, ma è una decisione che spetta a lui.  Nel frattempo non ci resta che fantasticare…

Dummy



Leggi anche: Mahmood a Mykonos in atteggiamenti intimi con il produttore di “Soldi”

6 thoughts on “Alberto Matano è gay? La domanda impazza su Google

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *