Coronavirus, Ryan Murphy regala le apparecchiature di Pose a un ospedale

Ryan Murphy, creatore di Pose, ha deciso di donare le apparecchiature mediche utilizzate sul set della serie ad un vero ospedale di New York per aiutarlo a combattere il coronavirus.

Il produttore e regista cinematografico di diversi film e serie LGBT+ ha condiviso sul proprio profilo Instagram una foto ritraente delle bende elastiche, oggetti di scena che saranno utilizzati nella prossima stagione la quale, come le altre, parlerà della cultura queer underground di New York degli anni ’80.

Murphy ha dichiarato: «Nella mia serie Pose per Fox eXtended uno dei nostri regolari set è un ospedale dove nella terza stagione Blanca lavorerà come consulente per l’AIDS/HIV. Oggi abbiamo donato tutti i nostri materiali all’ospedale del Mount Sinai per aiutare dottori ed infermieri a combattere l’epidemia di Covid». Il regista ha concluso con un invito a «dare quando, dove e come possiamo» e prennunciando che «ci sarà dell’ altro».

La settimana scorsa Ryan Murphy, il produttore televisivo Shonda Rhimes e lo scrittore Greg Berlanti hanno donato una consistente somma di denaro ad un fondo di aiuti per gli assistenti del settore cinematografico e il personale di supporto che hanno perso il lavoro a causa della pandemia. Questo fondo serve ad aiutare tutti quei liberi professionisti o imprenditori che sicuramente non possono beneficiare di aiuti pubblici o sussidi di disoccupazione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *