Global Pride, durante la pandemia le parate di tutto il mondo si uniscono in un evento virtuale

In seguito alla cancellazione di centinaia di Pride in tutto il mondo, oltre 800 coordinamenti delle storiche marce arcobaleno di diverse città hanno deciso di unire le forze per dare vita al primo Global Pride, una parata virtuale per celebrare l’orgoglio LGBT+ anche durante la pandemia Covid-19.

L’evento si terrà il prossimo 27 giugno come una gigante onda rainbow in streaming, che partirà dal sud-est asiatico e dall’Oceania e si sposterà assieme al fuso orario dei numerosi Paesi aderenti all’iniziativa, passando per l’Europa e arrivando in America, per una durata di 24 ore.

Come annunciato da Steve Taylor, portavoce dell’European Pride Organizers Association (EPOA), il Pride comprenderà spettacoli musicali, discorsi e messaggi di attivisti per i diritti umani, che si terranno in diverse lingue.

«Vogliamo che l’evento sia particolarmente accessibile a persone che non sono mai state a Pride, che non si sentono in grado di andare a Pride, sia per via della loro residenza che della loro famiglia» ha affermato l’attivista LGBT+.

In Italia, al momento, sono stati cancellati cancellati l’Umbia Pride, il Vicenza Pride e il Parma Pride. In queste ore gli organizzatori delle parate tutto lo stivale sono entrati in contatto con l’EPOA per coordinare il Global Pride 2020 che, come afferma l’associazione, «non sostituisce alcun Pride ma offre invece l’opportunità alla comunità LGBTI di riunirsi nello spirito di Esistere, Persistere, Resistere».

3 thoughts on “Global Pride, durante la pandemia le parate di tutto il mondo si uniscono in un evento virtuale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.