L’influencer Iconize aggredito da tre ragazzi: «uno di loro mi ha urlato “fr**io”»

È con un video su Instagram che Iconize, al secolo Marco Ferrero, parla dell’attacco di natura omofoba di cui è stato vittima la scorsa notte a Milano.

«Ieri sera ero uscito col mio cane a fare una passeggiata – racconta l’influencer – e tre ragazzi mi hanno fermato per chiedermi una sigaretta. Quando ho detto di non averne, uno di loro tre mi ha urlato “fr**io”» Ferrero sostiene di aver reagito all’insulto, non vergognandosi del proprio orientamento sessuale, ricevendo, però, come risposta un pugno. «Io ero sotto shock – continua – loro sono scappati».

Oggi, con la mente un po’ più lucida, Marco ha deciso di raccontare la sua disavventura. «Ho in mano un potere che non molti hanno, quello della comunicazione ed è giusto che le persone sappiano quello che accade – dice nel video – Questo è bullismo e nasce quando si è più piccoli. Sapete che vergogna si prova ad essere bullizzati? A pensare di avere qualcosa di sbagliato solo perché qualcuno ti insulta?».

L’influencer, protagonista di uno spot di Gay Help Line, si dice stanco di quello che succede. «Siamo tutti alla ricerca della libertà e voi poi non la date ad alcune persone solo perché sono diverse – conclude – Nella vita è meglio dare una mano a qualcuno, difendere qualcuno, essere amico di qualcuno, piuttosto che insultarlo o dargli un pugno in faccia».