Torino, niente sconto all’acquapark per una coppia di papà: «Non siete una famiglia»

Una coppia di uomini è stata discriminata presso l’acquapark Blu Paradise di Orbassano, cittadina della prima cintura di Torino. Come riporta La Stampa, i due uomini e i loro due bambini, di tre e sei anni, al botteghino non sono stati reputati una famiglia, e dunque non è stato riconosciuto loro lo sconto previsto. A niente sono valsi i tentativi di far valere le proprie ragioni: i due genitori hanno dovuto arrendersi e andare via rinunciando alla spensierata giornata che avevano pianificato.

A denunciare l’accaduto è UIL Diritti, sindacato che si occupa di lavoratori LGBT+, che ha dichiarato: «Ai due papà sono state date spiegazioni inaccettabili come ‘voi non siete una famiglia, non siete una coppia’. Un’affermazione grave». La motivazione è delle meno credibili e delle più eteronormative: allo sportello sarebbe stato spiegato che, in questo modo, tanti potrebbero fingersi una coppia omogenitoriale al fine di usufruire dello sconto.

Quello della famiglia arcobaleno piemontese non è l’unico episodio di discriminazione omofoba avvenuto questa settimana nell’area metropolitana di Torino; pochi giorni fa un giovane infermiere è stato definito da una collega «una che**a isterica» sul luogo di lavoro.