Non è Grindr (ma ci si avvicina): ecco come funziona Facebook Dating

Da pochi giorni è arrivata, anche in Italia, la nuova feature targata Zuckerberg Facebook Dating: ecco come funziona la piattaforma di incontri sul social più popolare di sempre.

Configurato come un insieme dei migliori elementi provenienti dalle diverse dating app, da Grindr a Tinder, il servizio si propone di  «aiutare le persone a instaurare relazioni autentiche e profonde». Per accedere al servizio Dating, non serve scaricare un’app esterna, ma basterà – dopo aver giornato l’app di Facebook sul vostro smartphone – cliccare sull’icona con le tre lineette in alto a destra, per poi selezionare “Dating”.

Una delle differenze maggiori, rispetto ad altre app in competizione, è sicuramente la possibilità di lasciare like e commenti che saranno visibili dall’altra persona, feature solitamente a pagamento nelle altre applicazioni, e non ci sarà bisogno di attendere il “match” tipico di Tinder, per iniziare una conversazione.

L’applicazione permette, in primis, di creare il proprio profilo lasciando che l’utente si possa identificare come meglio crede: questa feature, infatti, è stata creata in modo da essere inclusiva nei confronti delle persone che non si rispecchiano nel binarismo di genere.

Ma la funzionalità con la quale Facebook cerca di staccarsi dalla massa si chiama “Passioni Segrete”, che sembra essere la funzione perfetta per tutte le cotte segrete che ognuno di noi ha avuto almeno una volta nella vita. Infatti, questa funzione, permetterà di selezionare fino a 9 persone di tuo interesse tra i tuoi contatti Facebook o Instagram. Solo nel momento in cui si viene aggiunti alla lista delle Passioni Segrete di uno dei contatti che hai selezionato, avviene il “match”.

Ovviamente Facebook non poteva non includere la possibilità di condividere le proprie Storie sul proprio profilo Dating in modo da «mostrare chi sei, al di là delle parole, e conoscere meglio gli altri, sia prima che dopo il match».

Altre due funzioni che risaltano nella nuova feature di Facebook sono, sicuramente, la possibilità di inserire Eventi e Gruppi sul proprio profilo Dating e, super importante e diffusa in questo periodo di pandemia, la possibilità di effettuare una videochiamata.

E per tutti coloro che si chiederanno se anche la zia omofoba, che hanno silenziato su Facebook anni addietro, di turno possa venire a sapere del fatto che tu stia cercando unə partner dello stesso genere, la risposta è no. Il tuo profilo Dating, i tuoi messaggi e le persone a cui sei interessatə, non appariranno nel tuo News Feed di Facebook e gli amici non verranno avvisati della creazione di un profilo Dating.