Ellen Page si scaglia contro le politiche anti-LGBT di Trump e Pence – Video

Sta divenendo virale in queste ore il video dell’intervista di Ellen Page al Late Show di Sthephen Colbert.

L’attrice canadese, durante la presentazione del suo ultimo progetto per Netflix The Umbrella Academy, ha risposto alla domanda del conduttore televisivo su come sia essere una donna omosessuale che lavora nello show business, lasciandosi andare ad uno sfogo emozionale contro la politica statunitense.

Ellen Page si è scagliata contro il presidente Donald Trump e, in particolar modo, con il suo vice Mike Pence per le loro dichiarazioni a danno della comunità LGBTQ+. L’attrice ha menzionato, tra le tante posizioni politiche dell’ex governatore dell’Indiana, la sua ferrea opposizione ai matrimoni tra persone dello stesso sesso e il suo appoggio alle terapie di conversione dell’omosessualità.

«Se occupi una posizione di potere e odi le persone, e vuoi causare loro sofferenza […] cosa credi che accadrà? Dei bambini verranno abusati e si suicideranno, le persone saranno picchiate per strada […] tutto questo deve fermarsi».

Con queste parole forti Page sottolinea come le dimostrazioni di odio e di insofferenza, se esercitate da chi è al potere possano legittimare l’odio nei confronti di determinate categorie ed in un certo senso istituzionalizzarlo. L’attrice di Juno, ancora una volta dopo il clamore per il suo coming out pubblico di cinque anni fa, torna a dimostrare l’importanza di utilizzare la propria posizione privilegiata per dare eco a tutte quelle voci che molto spesso rimarrebbero inascoltate.

Daniele Sorbo Filosa

 

Guarda l’intervista di Ellen Page al Late Show di Stephan Colbert

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.