Neymar denunciato per omofobia nei confronti del fidanzato bisessuale della madre

La turbolenta storia tra Nadine Goncalves, madre del calciatore Neymar, e il giovane modello Tiago Ramos si è spostata dalle pagine del gossip a quelle della cronaca dopo che è trapelato un audio dai toni minacciosi e omofobi da parte dell’attaccante del Paris Saint-Germain nei confronti del fidanzato della madre.

Secondo quanto riportato da alcuni giornali sportivi brasiliani, poche settimane fa, la Goncalves aveva interrotto la relazione con Ramos in seguito alle voci di precedenti storie del fidanzato con alcuni uomini, una motivazione che se confermata risulterebbe già al quanto bifobica. Tuttavia, tra alti e bassi, i due avrebbero continuato a vedersi fino a qualche giorno fa, quando Ramos si è ferito a un braccio durante una discussione con la Goncalves. A suo dire sarebbe stato un incidente, ma si ipotizza che si possa essere procurato quei tagli tirando un pugno ad un bicchiere.

L’episodio avrebbe scatenato l’ira e l’omofobia di Neymar che, all’idea che Ramos possa aver fatto della violenza fisica nei confronti di sua madre, nel corso di una trasmissione privata su Twich avrebbe offeso Ramos usando il termine altamente offensivo “viadinho”. L’attaccante della nazionale brasiliana avrebbe inoltre appoggiato la proposta di un amico di infilare nel suo ano un manico di scopa e aggiunto altre minacce.

L’audio di quella trasmissione privata è trapelato, con la conseguente pubblicazione sul quotidiano sportivo Mundo Deportivo. Quelle offese e quelle minacce a sfondo omofobo non sono passate inosservate a all’attivista LGBT+ Agripino Magalhães, che ha denunciato Neymar per il reato di discriminazione sessuale, punibile da una legge brasiliana, e ne ha chiesto la custodia cautelare al fine di preservare l’incolumità del modello.