Roma, uomo cerca di sgozzare una donna trans con una bottiglia di vetro rotta

L’ennesima aggressione ai danni di una persona transgender si è registrata a Roma, nei pressi della stazione Termini. In un video pubblicato in rete, si vede un uomo rompere una bottiglia di vetro sull’asfalto e usarla come arma per aggredire una donna trans.

Nel breve filmato, la vittima dell’aggressione riesce a schivare i colpi, per poi uscire fuori dall’inquadratura, inseguita dal suo aggressore mentre alcune persone assistono impietrite. Non si hanno al momento notizie sul seguito di questo violento attacco.

La pagina che ha pubblicato il video, Radio Savana, fa leva sulla nazionalità dell’aggressore, presumibilmente un nordafricano, per imputare la responsabilità dell’episodio di violenza alle politiche di accoglienza del centrosinistra e del Movimento 5 Stelle (se così si possono definire, dato che sono ancora in vigore i decreti sicurezza voluti da Salvini).

Gli attacchi di matrice omotransfobica registrati nella capitale nel 2020, e consultabili sulla nostra mappa interattiva, sono tuttavia numerosi e si tratta di un problema che va ben oltre il fenomeno dell’immigrazione dato che la maggior parte di essi sono compiuti da cittadini italiani.