Pokémon Spada e Scudo: gaymer pazzi per Peony

Pokémon Spada e Scudo: Terre Innevate della Corona, il nuovo DLC del brand, ha portato con sé nuovi personaggi, tra questi la neo-incoronata icona gay Peony. Il daddy dal fisico scolpito sarà uno dei primi personaggi che incontreremo nel gioco e ci condurrà alla ricerca dei Pokémon Leggendari presenti nel DLC. Detto “Steel Peony” per via della sua predilezione per i mostriciattoli di tipo Acciaio, è il fratello minore di Rose, antagonista del titolo principale, e «ha molti fan, specialmente fra gli uomini».

Questa frase, inserita nella sua descrizione ufficiale sulla Carta Allenatore, ha catturato l’attenzione dei fan LGBT+ mondiali, ha fatto diventare Peony un’icona gay. Ovviamente la frase potrebbe non significare quello che suppongono i fan, ma su Twitter sono spuntate numerosissime fan art e apprezzamenti per il bell’esploratore.

Sebbene Pokémon non abbia ancora introdotto nei giochi nessun personaggio apertamente LGBT+, sono numerosi i capipalestra e gli allenatori che vengono immaginati così. Che sia giunto il momento per il brand di inserirne uno, dopo più di vent’anni dal primo titolo giocabile, allineandosi a quello già fatto da altre aziende?