Formula 1, Sebastian Vettel indossa un casco rainbow al GP di Turchia: «We race as one»

In occasione del Gran Premio di Turchia, il 4 volte campione del mondo Sebastian Vettel, ha gareggiato con un casco rainbow. Solitamente, al posto della bandiera arcobaleno, alla cui base si coglie un gruppo di soggetti eterogeneo, diversi per età, colore, classe sociale ed etnia, nella grafica del casco vi è la bandiera tedesca; ora, invece, i simboli di inclusione scelti sono arricchiti dall’hashtag #WeRaceAsOne oltre ad una frase ricca di significato: «Senza confini, solo orizzonti».

La Jmd Helmets,  agenzia di design che collabora di frequente con il campione di Formula 1, ha spiegato sui propri canali social il significato del casco: «Nessun confine, solo orizzonti – Solo libertà. Uno per tutti. Il messaggio molto caro al cuore di Sebastian Vettel in questi momenti difficili, e che ha ispirato questo design, si trova sulla parte superiore del casco “Corriamo come un unico individuo”. Il focus del nuovo design del casco è un arcobaleno come simbolo della diversità delle persone in un mondo unito e armonico. Lo spettro dei colori è inserito nel colore di base del casco che sfuma dal bianco al nero senza separazione».

A parte rare eccezioni, il mondo dello sport maschile non ci ha abituato ad avere degli esempi di lotta alle discriminazioni o messaggi di inclusivitá per il mondo LGBT+. Per quanto riguarda la Formula 1, qualcosa nell’ultimo anno si è mosso, con Lewis Hamilton che si è espresso contro le discriminazioni di genere e la Ferrari che ha deciso di riservare un posto nell’Academy a una pilota di genere femminile. Con quest’ultimo importante messaggio, Vettel ha messo a disposizione la propria popolarità a favore delle minoranze sessuali, e lo ha fato in una nazione che ha visto in più occasioni la repressione delle comunità LGBT+.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da JMD Jens Munser Designs (@jmd_helmets)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da SEBASTIAN VETTEL (@sebastian.vettel__)