«Mask, gloves, soap, scrub»: Todrick Hall reinterpreta la sua hit a tema “quarantena”

Anche la quarantena può divenire queer. Dopo i dance party su Instagram di Mark Kanemura, adesso è il turno di Todrick Hall che con Mask, gloves, soap, scrub ha deciso di reinterpretare la sua hit Nail, Hair, Hips, Heels.

Tratta dall’album Quarantine Queen, la canzone affronta i luoghi comuni del lockdown, dalle mascherine ai guanti, dalla distanza sociale ai video su Tik Tok. E così, in una divertentissima parodia, «Girl, I don’t dance, I work/I don’t play, I slay» diventa «I don’t go to work (work!)/I don’t leave, I stay (stay!)» e il “Gioca Juer” finale passa da «Drop for me» (cadi per me) a «Mop for me» (pulisci per me).

Come Todrick Hall ci ha abituati a farla da padrone sono le coreografie che, nonostante la costrizione nelle mura domestiche, sono straordinariamente articolate.

Nel video non mancano le guest star, protagoniste assolute della clip, che prestano la loro immagine per alleggerire il periodo di quarantena. Oltre a personaggi noti del mondo dello spettacolo come Tamar Braxton, Tiffany Haddish, Nicole Scherzinger e Tan France, non mancano le RuGirls. Possiamo vedere, infatti: Peppermint, Bob The Drag Queen, LaGanja Estranja, Eureka O’Hara, Monét X Change, Willam, Trinity The Tuck, Alyssa Edwards e le inglesi Baga Chipz e Vinegar Strokes.

Una canzone da sentire tutti i giorni per ricordare a noi stessi che nessuna quarantena potra spegnere il nostro arcobaleno.

Todrick Hall – Mask, gloves, soap, scrub: videoclip ufficiale