Foto: Mahmood/Instagram

Mahmood collabora con Yoox a sostegno del Moige: insorgono i fan LGBT+

Il matrimonio tra Mahmood e la comunità LGBT+ sembra proprio che “non s’ha da fare”. Il cantautore milanese riesce a seminare malcontento tra i fan arcobaleno ancora una volta dopo le polemiche per le sue dichiarazioni sulla presunta inutilità del coming out e quelle in difesa delle sparate intrise di mascolinità tossica dell’amico e collega Gué Pequeno.

Questa volta a far discutere è la collaborazione tra Mahmood e Yoox, una capsule collection sponsorizzata dal cantante e che comporta un sostegno al Moige (Movimento Italiano dei Genitori) contro il bullismo. Quella che all’apparenza può sembrare un’iniziativa lodevole è però una collaborazione con un’associazione che negli anni ha combattuto in diversi modi la rappresentazione dell’omosessualità in TV e il riconoscimento di alcuni diritti delle persone LGBT+.

Tra le “imprese” del Moige c’è quella di aver supportato Barilla dopo che l’imprenditore aveva affermato che la sua azienda non avrebbe inserito le famiglie omogenitoriali negli spot. Prima che Barilla si scusasse e cambiasse idea, il Moige dichiarò: «Apprezziamo la scelta di comunicare il prodotto con la famiglia naturale e, come Costituzione indica, valorizzando il ruolo della donna­ madre in casa». Nel 2013, l’associazione si oppose duramente alla proposta di legge Scalfarotto contro l’omofobia. Vi risparmiamo altre svariate e imbarazzanti esternazioni sull’omosessualità e sulla famiglia dei primi anni 2000.

Combattere il bullismo è qualcosa di importante, ma sicuramente cu sono battaglie in cui bisognerebbe scegliere un alleato con cui si condividono i valori fondamentali. Al momendo Mahmood non ha replicato alla polemica, esplosa soprattutto su Twitter. Per quello che il cantante rappresenta per molti membri della comunità LGBT+, quello che possiamo augurarci è che da parte sua ci sia stata solo un po’ di ingenuità. Perché pubblicare una bandierina arcobaleno nelle Instagram stories una volta all’anno non può bastare come pass per tutto il resto.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Mahmood (@mahmood)