Foto: Marco Pira Piraccini

Immanuel Casto è il nuovo presidente del Mensa, l’associazione dei cervelloni

Quante volte risolvendo un giochino, in cui sommavate e moltiplicavate tra loro pesche e banane, vi siete sentiti parte del 2% di persone più intelligenti, come promesso dalla didascalia del post? Probabilmente, se avete creduto a una cosa di questo tipo, non ne fate parte. In questa sottilissima fetta di persone dalla mente acuta vi è però un insospettabile rappresentante LGBT, parliamo di Immanuel Casto, che è stato di recente eletto anche presidente del Mensa, l’associazione che riunisce le persone che superano un test d’intelligenza ben più complesso e articolato di quello delle pesche e delle banane.

Quando parliamo di “insospettabile” non è certamente per alludere al fatto che il principe del porn groove non abbia, in passato, dimostrato di essere una persona intelligente, ma sicuramente non incarna lo stereotipo del “cervellone”, come sottolinea lo stesso Casto: «Non importa l’età, o la professione. (Nel Mensa) ci diamo tutti del tu, perché a contare è il pensiero e non il titolo».

Il cantante ha spiegato in un’intervista a Mashable Italia il suo principale obiettivo da presidente, ovvero quello «di costruire un calendario di eventi pubblici e una piattaforma di divulgazione, a partire dai social, che colpiscano il pensiero antiscientifico. Il Mensa farà la sua parte nella lotta alle fake news, cercando di rimettere al centro del discorso l’approfondimento della realtà, che è complessa e non semplice e binaria come le bufale vorrebbero farci credere».

 

1 thought on “Immanuel Casto è il nuovo presidente del Mensa, l’associazione dei cervelloni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.