Il coming out di Anna Maria Bernini come ally del movimento LGBT+

Dio salvi Anna Maria Bernini! La Senatrice è la capogruppo di Forza Italia in Senato: una donna garbata, competente, dai modi galanti e pro diritti Lgbt. Si, avete letto bene. Spesso associamo alla destra una certa ostilità verso tematiche del mondo arcobaleno; basti guardare Giorgia Meloni e Matteo Salvini (purtroppo).

Spesso dimentichiamo che la destra non è solo populismo (anche qua vedi Lega e FDI), ma esiste la destra liberale. Si veda il caso della Gran Bretagna dove sono stati i Tories (partito di destra) ad approvare il matrimonio egualitario. Da noi questo rasenterebbe l’utopia.

Ieri, giorno di San Valentino, Anna Maria Bernini scrive su Facebook «In amore come in cucina ognuno ha i suoi gusti» seguito da «Auguri a tutti coloro che amano». Durante il Festival di Sanremo, fantastico è stato il suo commento ad un utente che le chiedeva se Achille Lauro (con la sua lotta al machismo) fosse educativo: la risposta è stata un secco «Sì».

La Bernini insieme alla Carfagna si propongono come le paladine dei diritti Lgbt a destra. È rincuorante vedere come certe tematiche inizino finalmente ad essere almeno un po’ trasversali. Auspichiamo lo saranno anche in Parlamento, quando le ally di centrodestra saranno chiamate a esprimersi col voto sulla legge contro l’omotransfobia.

👨‍🎤 Ti sembra educativo Achille Lauro?! Sì!Cari Amici, ha destato un clamore francamente incomprensibile il mio…

Slået op af Anna Maria BerniniMandag den 10. februar 2020

Auguri a tutti coloro che amano ❤#Together🇮🇹

Slået op af Anna Maria BerniniFredag den 14. februar 2020

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.