Netflix LGBT inclusive: undici serie da non perdere

Hai bisogno di una nuova serie TV da guardare? Ecco le proposte di NEG!

La rappresentazione delle persone LGBTQ in televisione non è mai stata meglio di ora. In effetti, secondo un recente report di GLAAD, si è scoperto che la quantità di personaggi queer sui nostri schermi è aumentata di oltre 100 volte battendo ogni record.

Per festeggiare, abbiamo riunito 11 spettacoli must-watch e LGBTQ-inclusive che puoi guardare in questo momento su Netflix, dallo stile horror di American Horror Story, al grintoso riavvio di Sabrina the Teenage Witch e all’apprezzato teen-drama Elite.

 

American Crime Story: The Assassination of Gianni Versace (2018)

Cast: Darren Criss, Penelope Cruz, Édgar Ramirez, Ricky Martin, Joanna P. Adler, Joe Adler, Annaleigh Ashford

La seconda stagione del dramma antologico American Crime Story si è concentrata sulla morte del leggendario stilista gay Gianni Versace (Ramirez), assassinato da Andrew Cunanan (Criss) sui gradini della sua casa nel 1997. La stella principale Darren Criss ha ricevuto lodi per la sua performance, vincendo un Emmy come miglior attore protagonista in una serie limitata e un Golden Globe Award come miglior attore – miniserie.

American Horror Story (2011 – present)

Cast: Jessica Lange, Sarah Paulson, Evan Peters, Angela Bassett, Emma Roberts, Lady Gaga, Billy Eichner, Lily Rabe, Taissa Farmiga, Denis O’Hare, Frances Conroy, Kathy Bates, Cheyenne Jackson, Billie Lourd, Adina Porter, Leslie Grassman

La serie di antologie horror di Ryan Murphy ha ricevuto riconoscimenti universali dalla sua anteprima sette anni fa, con particolare apprezzamento per le esibizioni di Lange, Paulson, Peters, Bates, Conroy e Bassett. Ogni stagione si è concentrata su una diversa sottosezione di orrore, come un manicomio, una casa infestata, una congrega di streghe, un culto e l’imminente apocalisse. Ci sono numerosi personaggi LGBTQ nella serie, in particolare i due protagonisti di Paulson: Lana Winters e Ally Mayfair-Richards.

Bonding (2019 – present)

Cast: Zoe Levin, Brendan Scannell, Micah Stock, Matthew Wilkas

Liberamente basato sull’esperienza del creatore Rightor Doyle, Bonding segue la studentessa di psichiatria Tiff (Levin) che arruola il suo migliore amico gay della scuola, Peter (Scannell) come suo assistente. Durante il corso della serie, Peter fa i conti con la sua sessualità e la sua nuova avventura nel sadomasochismo, mentre Tiff cerca di bilanciare la sua carriera con i suoi … clienti.

 

Sabrina (2018 – present)

Cast: Kiernan Shipka, Ross Lynch, Lucy Davis, Miranda Otto, Jaz Sinclair, Tati Gabrielle, Adeline Rudolph, Richard Coyle

Il grintoso riavvio di Sabrina the Teenage Witch da parte di Netflix vede protagonista l’attrice americana Kiernan Shipka, costretta a destreggiarsi tra le sue abilità soprannaturali e la sua vita mortale. Ci sono alcuni momenti bizzarri in tutta la serie, come la relazione tra lo stregone pessimista Ambrose Spellman e Luke Chalfont, la trama non binaria di Susie Putnam e quella scena di orgia fumante. È tornata per una seconda serie nell’aprile 2019.

 

Crazy Ex-Girlfriend (2015-2019)

Cast: Rachel Bloom, Vincent Rodriguez III, Donna Lynne Champlin, Pete Gardner, Vella Lovell, Gabrielle Luiz, David Hull, Scott Michael Foster

Crazy Ex-Girlfriend segue Rebecca Bunch (Bloom), un avvocato immobiliare di Harvard che lascia il suo lavoro a New York per riconquistare il suo ex fidanzato. La serie ha ricevuto apprezzamenti diffusi dal suo debutto per il suo ritratto di salute mentale, sessualità femminile e genitorialità, con Bloom che riceve un Golden Globe per la migliore attrice nel 2016. Una delle storie più importanti della serie include Darryl (Gardner) e Josh’s (Scafo) relazione, e la riluttanza di Josh ad iniziare una famiglia. Nelle stagioni successive, il caro amico di Rebecca, Valencia, si imbarca anche in una relazione lesbica con una donna di nome Beth, ed è uno dei rapporti più salutari della serie.

 

Dear White People (2017 – present)

Cast: Logan Browning, Brandon P. Bell, DeRon Horton, Antoinette Robertson, John Patrick Amedori, Marque Richardson, Ashley Blaine Featherson, Giancarlo Esposito

Basato sul film del 2014 con lo stesso nome, Dear White People racconta la storia di diversi studenti universitari neri della Winchester University, un’istituzione della Ivy League, e spesso tocca questioni relative alle relazioni razziali americane. Il personaggio di Horton, Lionel Higgins, è venuto a patti con la sua sessualità e fa fatica ad accettare di essere un uomo di colore nella comunità queer, così come un omosessuale nella comunità nera.

 

Elite (2018 – present)

Cast: María Pedraza, Itzan Escamilla, Miguel Bernardeau, Mina El Hammani, Miguel Herrán, Jaime Lorente, Álvaro Rico

Il dramma teen spagnolo Elite segue tre amici della classe operaia Samuel (Escamilla), Nadia (Hammani) e Christian (Herrán), che vengono mandati in un collegio d’élite dopo che la loro precedente scuola è stata distrutta. Dal suo debutto, i fan hanno “spedito” la coppia #Omander. Netflix ha avuto la migliore risposta dagli spettatori omofobi che hanno condannato il loro amore, pubblicando centinaia di emoji arcobaleno e rispondendo: “Scusaci, non riuscivamo a leggere il tuo commento mentre siamo stati circondati da tutti questi bellissimi arcobaleni.” Yaaas Netflix.

The Haunting of Hill House (2018 – present)

Cast: Michael Huisman, Carla Gugino, Henry Thomas, Elizabeth Reaser, Oliver Jackson-Cohen, Kate Siegel, Victoria Pedretti

The Haunting of Hill House è, onestamente, fo*tutamente terrificante. Basato sul romanzo omonimo del 1959 di Shirley Jackson, la serie ricorda gli eventi paranormali testimoniati dalla famiglia Crain nel 1992 e le conseguenze 26 anni dopo. The Telegraph ha detto che è “la serie horror più complessa e completa del suo tempo”. Theodora Crain (Siegel), il personaggio principale di Hill House, è spesso in prima linea in molte scene LGBTQ, come la sua relazione con Trish e la sua venuta alla sua famiglia.

 

Sex Education

Cast: Asa Butterfield, Gillian Anderson, Emma Mackey, Ncuti Gatwa, Aimee-Lou Wood, Connor Swindells, Kedar Williams-Sterling, Tanya Reynolds, Patricia Allison

La commedia di formazione originale di Netflix Sex Education segue un adolescente sessualmente maldestro che vive con la sua madre terapista sessuale e ha come amico il personaggio gay Eric. Ha ricevuto grandi consensi da parte di fan e critici per le performance del cast, soprattutto per aver affrontato temi sensibili e per aver diversificato la rappresentazione della comunità LGBTQ. In seguito, il servizio di streaming ha annunciato che la serie ha ricevuto oltre 40 milioni di stream entro il suo primo mese di rilascio, diventando uno degli show Netflix di maggiore successo nella storia.

 

Special (2019 – present)

Cast: Ryan O’Connell, Jessica Hecht, Punam Patel, Marla Mindelle, Augustus Prew, Patrick Fabian

Special è una commedia in otto parti nuova di zecca basata sulla storia del creatore della serie Ryan. Il manifesto integrale pronuncia “I’m Special: And Other Lies We Tell Ourselves”. La serie prodotta da Jim Parsons è stata presentata per la prima volta su Netflix il 12 aprile, e segue un omosessuale che vive con una lieve paralisi cerebrale che decide di riscrivere la sua identità di vittima di un incidente e alla fine cerca la vita che desidera.
Leggi anche: Gay e disabilità, arriva su Netflix la comedy queer “Special”

 

Tales of the City (2019 – present)

Cast: Laura Linney, Ellen Page, Paul Gross, Murray Bartlett, Barbara Garrick, Charlie Barnett

La rinascita di 10 episodi di Netflix dell’iconica serie queer segue Mary Ann (Linney) mentre ritorna a casa a San Francisco, dove si ricongiunge con la figlia e l’ex marito Brian 20 anni dopo averli lasciati per la sua carriera. Tra i membri del cast ricorrenti c’è Bob the Drag Queen (RuPaul’s Drag Race), il burlesque club manager Ida Best; Jen Richards come una giovane Anna Madrigal; e Daniela Vega (Una donna fantastica) come donna trans Ysela, che ha un ruolo fondamentale nella vita di Anna.

 

Queste sono solo alcune delle più popolari serie con una forte componente rainbow. Ne avete altre da suggerirci?

 

 

3 thoughts on “Netflix LGBT inclusive: undici serie da non perdere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.