Donna trans accoltellata a Milano: trovata morta dai pompieri nel suo appartamento

Una donna transgender di 48 anni è stata trovata morta oggi nel proprio appartamento in via Plana a Milano dai vigili del fuoco, chiamati dai vicini per una fuga di gas. Arrivati sul posto, i pompieri hanno trovato la vittima in una pozza di sangue con i segni di un accoltellamento.

Gli investigatori hanno effettuato i primi rilievi nell’abitazione e le indagini sono state avviate dai Carabinieri del Nucleo investigativo di via Moscova, interrogando alcune persone. La vittima si chiamava Manuela De Cassia, era una sex worker di origini brasiliane e viveva da sola in casa.  Al momento si ipotizza che l’omicidio possa essersi consumato al termine di una lite dato l’elevato numero di ferite sul cadavere: ben 50 coltellate hanno ammazzato Manuela. Immancabile il misgendering, stavolta ad opera del Secolo d’Italia.

Antonia Monopoli, attivista transgender recentemente vittima di minacce di morte transfobiche, ha ricordato in un post Facebook la 48enne e il suo «sguardo dolcissimo. Mi unisco alle tante persone che in questo momento stanno esprimendo il proprio dolore. Che la terra le sia lieve».

Milano, trans 48enne trovata morta in casa: è stata uccisa a coltellate. Manuela DE Cassia, una donna transgender con un…

Slået op af Antonia MonopoliMandag den 20. juli 2020

«Una persona trans è stata uccisa a coltellate a Milano – scrive il giornalista Simone Alliva in un tweet – Il corpo, con ferite al petto e alla schiena, ritrovato nella camera da letto. Faceva l’escort. La notizia arriva oggi che Pro-Vita attacca l’Unar per un progetto che aiuta le persone trans a trovare un lavoro».

Transfobia in Italia tra omicidi, suicidi e scomparse

Non è il primo caso di omicidio ai danni di una persona transgender quest’anno in Italia: il nostro Paese è infatti maglia nera in Europa secondo l’indice del Trans Murder Monitoring. A gennaio, una 50enne è stata trovata morta nel proprio appartamento a Frosinone: le cause del decesso sono sconosciute. Lo scorso febbraio, invece, il corpo in decomposizione di una donna trans, nascosto da un materasso, è stato rinvenuto dai vigili urbani sulle sponde del Tevere. C’è poi Eduarda Pinheiro, morta suicida in provincia di Lucca dopo aver ricevuto la lettera dello sfratto e ammazzata una seconda volta dai giornalisti che l’hanno indicata come un uomo. Non si hanno invece notizie dallo scorso Lara Bercelos, sex worker scomparsa da Pavia alcuni mesi fa.

 

2 thoughts on “Donna trans accoltellata a Milano: trovata morta dai pompieri nel suo appartamento

Comments are closed.