Il Gay Più Bello d’Italia 2020 è un papà e un ex pasticcere di Bake Off Italia

Si è conclusa questa notte l’edizione 2020 de Il Gay Più Bello d’Italia, il concorso di bellezza maschile che ogni anno incorona un ragazzo gay italiano nella finale nazionale a Torre del Lago, una delle principali mete LGBT friendly del nostro Paese. La proclamazione del vincitore è stata affidata a La Wanda Gastrica, alla presenza dell’ultimo detentore del titolo Mattia Martone.

Ad aggiudicarsi l’ambita fascia, tra i tredici bellissimi concorrenti, è stato Antonio Veneziani, già noto per la sua partecipazione alla terza edizione di Bake Off Italia e per alcune sue clip pubblicate su Onlyfans e altri siti che si occupano di video per adulti. Originario di Bari e residente a Roma, il Bell’Antonio – questo il nome d’arte con cui si fa chiamare sui social – è anche un papà. Infatti il suo coming out è arrivato nel 2017, quando decise di comunicare all’ex (e madre di sua figlia) di essere omosessuale.

Ora al Bell’Antonio spetterà un sabato di congratulazioni, ma soprattutto la parte più attesa da tutte le shady queen d’Italia, quella delle polemiche.

E anche questa è andata. 13 bellissimi concorrenti per tutti i gusti. Una giuria attenta. Un pubblico meraviglioso. Grazie a tutti e tutte. Ancora complimenti per la vittoria ad Antonio Veneziani

Slået op af Diego ClaudioFredag den 21. august 2020

2 thoughts on “Il Gay Più Bello d’Italia 2020 è un papà e un ex pasticcere di Bake Off Italia

Comments are closed.