Melania Trump è scioccata che qualcuno possa pensare che suo marito sia “anti-gay”

Il voto delle comunità LGBT+ può essere cruciale all’interno delle cabine elettorali e negli Stati Uniti lo sanno bene: mentre i Democratici puntano sull’intrattenimento per chiedere ai cittadini queer di votare per il cambiamento, i Repubblicani sfidano l’evidenza per chiedere un rinnovo della fiducia per il presidente uscente Donald Trump. E questa volta, il partito conservatore si gioca la carta della first lady.

In un video prodotto dall’organizzazione Log Cabin Republicans, Melania Trump invita i cittadini LGBT+ a votare per suo marito, dicendosi «scioccata nello scoprire che alcuni media hanno cercato di dipingerlo come anti-gay o contro l’uguaglianza», con una serie di argomentazioni che non tengono in considerazione l’introduzione di alcune politiche discriminatorie da parte dell’amministrazione Trump, come il divieto di svolgere il servizio militare e la  rimozione di alcune tutele in ambito sanitario per le persone trans.

«Donald è stato chiaro che [i cittadini] gay e lesbiche saranno trattati come li ha sempre trattati lui: allo stesso modo. Donald è il primo presidente entrato alla Casa Bianca ad essere a sostegno del matrimonio gay», afferma la first lady, forse dimenticandosi dell’esistenza di Barack Obama e che suo marito si è detto in diverse occasioni contrario (e mai a favore) del matrimonio egualitario. 

Dall’espressione algida di Melania Trump è difficile comprendere se crede davvero che suo marito abbia promosso, con la propria presidenza, l’uguaglianza. Sebbene un’indagine (molto criticata dagli esperti) afferma che il 45% degli uomini gay intenderebbe votare per il presidente uscente e l’ex funzionario Richard Grenell sostenga che Trump sia il presidente più gay-friendly di sempre, l’associazione GLAAD ha contato ben 168 attacchi alle comunità LGBT+ da parte dell’amministrazione Trump dal 2015.

1 thought on “Melania Trump è scioccata che qualcuno possa pensare che suo marito sia “anti-gay”

Comments are closed.