Italia tra i 5 peggiori Paesi Ue per i diritti LGBTI, dietro all’Ungheria di Orban

Il nostro Paese tra gli ultimi della classifica di ILGA Europe a causa della mancanza di una legge contro omotransfabia, per i diritti delle famiglie arcobaleno e anti-discriminazione

Oggi ILGA-Europe ha aggiornato la Rainbow Europe, una mappa che riassume la situazione del riconoscimento e della tutela dei diritti LGBTI in Europa, che vengono divisi in 6 categorie (uguaglianza e non-discriminazione, famiglia, crimini d’odio ed hate-speech, riconoscimento legale del genere e autodeterminazione, società civile, asilo) e ponderati in modo da ottenere uno score dell’uguaglianza legale tra lo 0% e il 100% tra tutti i Paesi Ue e non del continente.

Con il 22.53%, il nostro Paese si conferma agli ultimi posti in Europa per quanto riguarda i diritti delle persone omosessuali, bisessuali, transgender e intersessuali, classificandosi al 35esimo posto su 49 per quanto riguarda l’intera Europa, e al 23esimo sui 27 Paesi dell’Unione Europea, dove l’Italia è davanti soltanto alla Bulgaria, alla Romania, alla Lettonia e alla Polonia fanalino di coda con le sue “zone libere da LGBT”. Uno dei risultati controintuitivi di questa classifica è il piazzamento del Bel Paese dietro all’Ungheria, che è al 18esimo posto in Ue con un punteggio di 32.82%. Malta, Belgio e Lussemburgo sono invece i Paesi più virtuosi.

Il tallone d’Achille dell’Italia è sicuramente la totale assenza di una legge contro l’omotransfobia, la cui discussione alla Camera è attualmente calendarizzata per luglio, con nessuno dei diritti sui crimini e i discorsi di incitamento all’odio riconosciuti dallo Stato. Molto male anche la famiglia, dove le unioni civili sono l’unico diritto riconosciuto su una lista di 11 voci stilata da ILGA-Europe, contro l’en plein del Belgio. L’Italia rimane poi indietro anche per i diritti delle persone transgender: a differenza di ciò che avviene nella maggior parte delle nazioni dell’Europa occidentale, nel nostro Paese ci sono ancora restrizioni sull’età e sulla scelta del nome legale.

Rainbow Europ – Mappa generale dei diritti LGBTI in Europa

 

Rainbow Europe – In giallo i Paesi in cui sono presenti leggi sull’omotransfobia

 

 

2 thoughts on “Italia tra i 5 peggiori Paesi Ue per i diritti LGBTI, dietro all’Ungheria di Orban

Comments are closed.