Tiziano Ferro rappresenterà l’Italia al Global Pride 2020

Tiziano Ferro rappresenterà la comunità LGBT+ italiana al Global Pride 2020, l’evento virtuale che come un’onda si sposterà dall’Oceania alle Americhe il prossimo 27 giugno.

A darne notizia è il coordinamento del Lazio Pride, che in una nota scrive: «Come Lazio Pride abbiamo chiesto a Tiziano Ferro, che è stato testimonial sin dal primo Lazio Pride di Latina nel 2016, di farci da testimonial all’evento mondiale Global Pride 2020 che si terrà online dal 27 giugno, per chiedere alla politica Italiana di impegnarsi seriamente per i diritti delle persone LGBT».

«In questi giorni in cui è in discussione la legge contro le discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere – ricorda il coordinamento nel comunicato – abbiamo sentito diversi politici esitare sulla legge facendo proposte al ribasso nel tentativo di giustificare che l’omofobia non si può equipare al razzismo a differenza di quanto ci dicono l’Europa e l’ONU. Chiediamo più coraggio alla politica Italiana. Come dice Tiziano Ferro: “lottiamo per le pari opportunità ed il rispetto».

View this post on Instagram

GLOBAL PRIDE: TIZIANO FERRO RAPPRESENTERA’ L’ITALIA PER LAZIO PRIDE Quest’anno, a causa dell’emergenza COVID-19, la comunità LGBT a livello mondiale ha deciso con responsabilità di non manifestare nelle piazze tramite i Pride, rimodulando l’orgoglio di essere LGBT su piattaforme online. La lotta per la parità dei diritti della nostra comunità non si ferma, specialmente in Italia. In base ai recenti dati della Commissione Europea siamo purtroppo molto indietro sui diritti per le persone LGBT: non esiste ancora il matrimonio per le persone dello stesso sesso e siamo tra le prime vittime di discriminazione e violenza. Come Lazio Pride abbiamo chiesto a @tizianoferro , che è stato testimonial sin dal primo Lazio Pride di Latina nel 2016, di farci da testimonial all’evento mondiale @globalpride2020 che si terrà online dal 27 giugno, per chiedere alla politica Italiana di impegnarsi seriamente per i diritti delle persone LGBT. In questi giorni in cui è in discussione la legge contro le discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere, abbiamo sentito diversi politici esitare sulla legge facendo proposte al ribasso nel tentativo di giustificare che l’omofobia non si può equipare al razzismo a differenza di quanto ci dicono l’Europa e l’ONU. Chiediamo più coraggio alla politica Italiana. Come dice Tiziano Ferro: “lottiamo per le pari opportunitá ed il rispetto”.

A post shared by LazioPride (@laziopride) on

Il cantautore, sposato da un anno con Victor Allen, era stato qualche mese fa protagonista di un toccante discorso sul tema del bullismo a Che Tempo Che Fa. Da anni ormai, Ferro porta le tematiche legate ai diritti LGBT+ nelle case di milioni di italiani, e la sua partecipazione al Global Pride dimostra quanto ci tenga a lottare in prima linea contro le discriminazioni delle minoranze sessuali.

Ferro non sarà l’unico in rappresentanza del nostro Paese, prenderà parte all’evento infatti anche Osvaldo Supino, anch’egli dichiaratamente gay. «È un onore per me essere parte di qualcosa di così grande e importante. Se c’è qualcosa che questo Covid ci ha insegnato è il potere dell’unione, del buono, del proteggersi reciprocamente – ha dichiarato il cantante – Sono immensamente grato e felice di dare il mio contributo con la mia musica». Insieme ai due cantanti italiani, tanti ospiti internazionali, da Melanie C ad Adam Lambert.

Oltre agli eventi virtuali, come il Global Pride e il Milano Pride Digital Show, nella settimana che va da oggi a sabato prossimo sono previsti anche alcuni eventi dal vivo in alcune città d’Italia.