La senatrice Alessandra Maiorino ha pensato di fare la Gpa per due amici gay

In occasione del convegno “Dall’etica all’anagrafe. Dal ruolo della donna al problema burocratico nella g.p.a. Riflessioni e analisi”, tenutosi nella giornata di ieri presso il Campidoglio alla presenza della Sindaca Virginia Raggi, la senatrice pentastellata Alessandra Maiorino, che avrebbe dovuto essere presente per un intervento, pur non avendo potuto partecipare di persona alla giornata, ha espresso la sua opinione sulla spinosa questione della gestazione per altri (Gpa) attraverso un videomessaggio pubblicato da GayNews.

Nel corso del suo intervento, l’esponente dei Cinque Stelle, tra le altre cose firmatrice di un disegno di legge contro l’omobitransfobia, ha deciso di dare spazio non a teorie e riflessioni giuridiche o filosofiche ma, attingendo alla sua esperienza personale, ha raccontato di quando era molto vicina a prendere la scelta di partorire il figlio di una coppia di amici ai quali era particolarmente legata.



Il convegno, organizzato e presieduto dalla presidente della Commissione capitolina per le Pari Opportunità, Gemma Guerrini, aveva suscitato, nei giorni scorsi, lamentele da parte di una serie di associazioni LGBT per via della presenza quasi unicamente di donne contrarie alla pratica della Gpa. All’indomani del meeting, però, a risuonare é la narrazione positiva che della gestazione per altri ha fatto la senatrice Maiorino, che si é riferita alla scelta di trattare un tema così delicato, facendolo per giunta nella giornata dedicata all’eliminazione della violenza contro le donne, parlando di scelta coraggiosa, addirittura temeraria.

Guarda il video di GayNet con l’intervento della senatrice Maiorino

 

Leggi anche:

1 thought on “La senatrice Alessandra Maiorino ha pensato di fare la Gpa per due amici gay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *