Graphic Art: Giorgio Dominioni

Guida al pranzo fuori: introduzione al Rimming professionale

Vi capita mai di avere quella fame, che non è proprio fame, è più voglia di qualcosa di buono? Qualcosa come il culo del vostro partner.

Questo snack, chiamato rimming, è in realtà un’antica arte che perde le sue origini nelle spire del tempo. Sappiamo che è stato usato nel 1668 come forma di punizione per i prigionieri durante la guerra dei trent’anni, nelle carceri americane invece sostituisce l’American Express per il pagamento di debiti, ma abbiamo fonti ancora più antiche; nel medioevo si pensava che quando una strega posava la sua vellutata lingua tra le natiche del demonio, le anime si legassero incommensurabilmente, dando alla megere accesso ad oscuri poteri e conoscenze.

La correlazione tra satanismo e anilingus ha reso senza dubbio più lento l’accesso a questa pratica da parte dei profani, ma noi di NEG Zone siamo qui per demistificare una pratica che se effettuata con le giuste precauzioni e cuore aperto può portare più gioia di un matrimonio con il maligno.

Apparecchiamo

1) La comunicazione

Il primo consiglio che possiamo darvi per prepararvi a ricevere il dolce bacio del partner tra i vostri monti sacri è di comunicare. Non è una pratica che piace a tutti, quindi accertiamoci che il nostro congiunto sia sulla stessa lunghezza d’onda. Questo primo passo sarà fondamentale per tutta la durata dell’esperimento, tenete sempre il canale comunicativo aperto, così da guidare il nostro partner alla scoperta del piacere.

2) La depilazione

Non stiamo parlando di una depilazione totale, ma di una rimozione della selva attorno al pozzo. L’assenza di peli, oltre a rendere più efficaci le pratiche di pulizia e rendere la zona più sensibile può anche favorire l’aerodinamica della lingua.

3) La pulizia

Chi ha già conoscenza di pratiche anali probabilmente è già a conoscenza del nostro articolo che vi insegna approfonditamente come pulire il vostro giardino sul retro. Per chi fosse interessato a praticare solo l’anilingus possiamo suggerire una pulizia impegnativa ma comunque efficace. Detergere la zona con un sapone antibatterico e privo di profumazioni penetrando con un dito la prima parte del tratto rettale, per essere sicuri di essere liberi da batteri che possono proliferare nella zona.

Prendere posto a tavola

Rilassati, prendi un respiro profondo, fidati di chi ti accompagna in questo viaggio, incanala l’#energiahot nel tuo BOOM e rilassa l’ano, lasciando che si dischiuda come una rosa stuzzicata dalla delicata brezza del mattino.

Abbiamo preparato un bouquet di posizioni per aiutarvi a trovare l’ispirazione. Come durante il Saluto al Sole ricorda di passare dolcemente da una posizione all’altra, lasciando che il tuo corpo abbia tutto il tempo che gli serve, lascia che ogni poro del tuo essere respiri, e partiamo dalla Posizione del Cane a testa in giù.

1) Doggy style

È la prima posizione che viene in mente quando si tratta di lavorare a sud della schiena: permette di avere un ottima visibilità della zona e favorisce il rilassamento dei muscoli anali. Da qui la parte attiva del rapporto ha anche facile accesso ai genitali della controparte che possono essere comunque stimolati contemporaneamente. Mi raccomando, lasciate che la bocca lavori in una zona sola alla volta ai fini di prevenire trasmigrazioni batteriche.

2) Prono

È una posizione che può essere assai affascinante, la giusta inarcatura della schiena può rendere questa posa più sensuale di una sfilata di Victoria Secret. Sollevate il sedere per facilitare l’accesso alla caverna delle meraviglie, valore do il viaggio di Aladdin verso la lampada magica. Se la posizione dovesse risultare scomoda potete aiutarvi con un cuscino o un tappeto volate per tenere il bacino in posizione elevata.

3) In piedi al davanzale

Così da poter spiare l’operato dei vicini e allo stesso tempo godervi la faccia di qualcuno che lavora tra le vostre chiappe, vi vedo già a salutare la signoria Rosalia del pian terreno facendo finta di nulla, mentre il vostro amante si diletta a suonare il vostro ano come fosse un trombone. Birbe.

4) Trono

Si tratta forse di un tecnica più avanzata e adatta ai passivi più dominanti. Trasformare il viso del vostro compagno in una comoda seduta da senza dubbio delle grandi soddisfazioni, gli artigiani della qualità non hanno ancora trovato una seduta più comoda e voci interne mi dicono che ci stanno provando da secoli.

5) 69 Special

Se è sconsigliabile passare da ano a genitale durante un rapporto, nulla vieta a voi di dedicarvi al centro del piacere della controparte durante una bella seduta di rimming, dove la parola “seduta” non è lasciata al caso.

6) Missionario

Per chi non vuole rinunciare a quel contatto visivo, ma nel contempo vuole prepararsi per la prova costume; gambe alzate e addominali attivi, ottimo riscaldamento prima di un po’ di calisthenics.

Anche mentre state ricevendo potete comunque prendere in mano la situazione, se questo è il vostro stile. Potete manovrare la testa del partner attingendo alla grazia della Mantide Religiosa. Le persone invece con il bacino più allenato si sentano libere di attingere ai santi insegnamenti di Cardi B e twerkare fino ad ottenere il piacere sempre anelato, qualunque cosa stimoli le vostre pelvi, è li per voi.

3, 2, 1 dolci in forno!

Se la parte passiva avrà utilizzato il sapone antibatterico non profumato come da consiglio, tra le colline potrete respirare appieno l’odore dell’amore. Come accade con pene e vagina, le parti ben deterse e non contaminate da altri profumi diventano una cornucopia del nostro vero odore.

Quando agite da parte attiva le prime due regole fondamentali sono ascolto e generosità. Capire, prevedere e soddisfare le necessità di chi affida a noi il proprio piacere, ovviamente questo senza mai andare oltre a quelli che riteniamo essere i nostri limiti e senza fare cose che non vogliamo fare.

Dal punto di vista più tecnico abbiamo comunque qualche consiglio al quale attingere quando la fantasia ha bisogno di stimoli. Non aggredite quel buco, siate delicati come ballerine, danzate in tondo, senza penetrare con la lingua. Dal basso, dall’alto, dal basso all’alto, attorno, provatele tutte prima di dedicarvi all’impollinazione come delle laboriose Vanesse del Cardo.

Una volta al nettare non abbiate timore, non importa quanto lunga sia il vostro organo del gusto, se la zona è stata sapientemente sanificata non correte il rischio di incontrare pollini oscuri. La lingua che penetra nella giusta misura può muoversi in diversi modi; dal classico “telefono a disco” dove giriamo la rotella come su un vecchio telefono tentiamo di comporre il numero dei nipoti che non chiamando mai, allo storico alfabeto, non dimenticate la Y e la K.

Abbiamo anche il Najini tecnica che prevede l’utilizzo di rapidi colpi di lingua liscia, felpata e ramosa insistendo sulla preda finché non è fatto il misfatto. Usate tutto quello che avete, non solo il velluto che avete in bocca e la sua meravigliosa abilità di mutaforma, un soffio delicato può provocare un piacevole shock termico, il dito delicato può seguire il tracciato dell’organo del gusto e creare una mappa per la soddisfazione, sbizzarritevi, siate creativi, invitate tutti gli amici nel cassetto del comodino a giocare con voi.

Se proprio volete UNO SPIKKIO DI QUELLA PESKA potete provare a mordere delicatamente la frutta fresca, molto molto delicatamente, più che un morso un delicato assaggio. Il formichiere, animale totemico per i fanatici dell’anilingus mostra la via per il delicato risucchio, come nidi di formiche gli ani si schiudono davanti a questa tecnica, passando da rigide pareti a morbide lenzuola di seta.

Rischi e Precauzioni

Praticare questa zona in assenza di sicurezza può esporre al rischio di: papillomavirus, epatite A, B e C, sigellosi, congiuntivite e gonorrea, la pratica non è esclusa dal rischio di contagio da HIV. Passare pericolosamente dall’ano ai genitali può essere causa di infezioni delle vie urinarie. Vi invitiamo pertanto a praticare questa pratica in sicurezza e utilizzzando un preservativo orale.

Ora avete tutti i mezzi necessari per divorare ani come se fossero cereal loops, divertitevi e siate come il butt play: puliti, comunicativi e aperti a tutti!